Biblioteche, Comune Livorno, Livorno, catalogo, Sebina, biblioteche, catalogo biblioteca, ebook, digitale, prestito, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, leggere, opac, sebinayou.

sabato

23

ottobre

APPUNTI DI SPETTACOLO / Ettore Scola

APPUNTI DI SPETTACOLO / Ettore Scola

Ettore Scola: scomparso nel 2016, è stato uno dei più importanti registi del cinema italiano. Ha esordito a 15 anni come vignettista nella rivista satirica “Marc'Aurelio” dove è divenuto amico di Federico Fellini. Dai primi anni Cinquanta ha lavorato come sceneggiatore di commedie all'italiana scrivendo capolavori come “Un americano a Roma” e il “Sorpasso”.

Ha scritto anche per la radio e la televisione. Dagli anni Sessanta si è dedicato alla regia, lavorando con Alberto Sordi, Nino Manfredi, Vittorio Gassmann, Monica Vitti, Giancarlo Giannini, Marcello Mastroianni, Sofia Loren. Il suo primo successo cinematografico è “Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Africa?” del 1968. Poi negli anni Settanta ha realizzato i suoi film capolavoro, affreschi dell'Italia e degli italiani del dopoguerra, raccontati con sottile ironia e malinconia.

Per conoscere Ettore Scola: RIDENDO E SCHERZANDO – ritratto di un regista all'italiana, di Paola e Silvia Scola, con la partecipazione di Pif - sulla piattaforma di Medialibrary:

https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569482

 

Da leggere sul regista: Ettore Scola, il cinema e io / conversazione con Antonio Bertini, Roma : Officina : Cinecittà international-Divisione Ente cinema, 1996 [Biblioteca di Villa Maria - RINALDI 2007-O- 664]

 

Scola ha dedicato nel 2013 un film alla figura del grande maestro del cinema Federico Fellini,

CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO, guardalo sulla piattaforma di Raiplay: https://www.raiplay.it/programmi/chestranochiamarsifederico

 

UNA GIORNATA PARTICOLARE, del 1977, vede come protagonisti Sofia Loren e Marcello Mastroianni. Si tratta di uno dei capolavori del cinema italiano, dove la storia del paese, si intreccia a quella delle persone comuni: un incontro fortuito tra due inquilini del condominio popolare di Roma, semideserto nel giorno in cui Hitler arriva a Roma in visita a Mussolini. Scola articola la storia mediante una sceneggiatura potente e l'uso della macchina da presa che si muove magistralmente tra i palazzi, entrando dalle finestre degli appartamenti e perlustrando le architetture. Il colore seppia della fotografia contribuisce a creare un'atmosfera di attesa, di sospensione, che rispecchia le vite dei due protagonisti.

Il film ha dato il nome alla rassegna di incontri sul cinema e teatro del venerdì della sede di Villa Maria della Biblioteca Labronica, un appuntamento divenuto fisso, da due anni a questa parte, che vede approfondimenti e focus sullo spettacolo anche grazie alla partecipazione di attori e studiosi.

 

Guarda il film su Medialibrary: https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569091

La sceneggiatura: Una giornata particolare / soggetto e sceneggiatura di Ruggero Maccari e Ettore Scola ; con la collaborazione di Maurizio Costanzo ; con una nota di M. A. Macciocchi, Milano: Longanesi, 1977 [Biblioteca di Villa Maria - LA SALVIA 2014-O-29]

Per approfondimenti sul film: Una giornata particolare : un film di Ettore Scola : incontrarsi e dirsi addio nella Roma del '38 / a cura di T.Kezich, A. Levantesi, Torino: Lindau, 2003 [Biblioteca di Villa Maria - RINALDI 2007-O-687]

 

Sulla piattaforma di medialibrary sono disponibili alcuni suoi dei film:

BRUTTI, SPORCHI E CATTIVI, 1976

https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569096

PASSIONE D'AMORE, 1981

https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569273

BALLANDO BALLANDO, 1983

https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569306

LA FAMIGLIA, 1987

https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569109

MARIO, MARIA E MARIO, 1993

https://toscana.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=550569274

 

> clicca sul link, registra il prestito e guarda il film

> non hai ancora l'accesso a medialibrary? Scrivi a bibliotecadigitale@comune.livorno.it