Biblioteche, Comune Livorno, Livorno, catalogo, Sebina, biblioteche, catalogo biblioteca, ebook, digitale, prestito, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, leggere, opac, sebinayou, museo fattori, fattori, museo, spazio virtuale, mostre, mostre virtuali.

Sistema documentario territoriale Livornese.

venerdì

19

aprile

SOCIETÀ NARRATE - presentazione " I rami e le foglie"

π’πšπ›πšπ­π¨ πŸπŸ– 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨, 𝐨𝐫𝐞 πŸπŸ•, secondo appuntamento della rassegna π‘†π‘œπ‘π‘–π‘’π‘‘π‘ŽΜ€ π‘π‘Žπ‘Ÿπ‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘’, un ciclo di presentazioni di libri a sfondo sociale. Questo incontro si propone anche di omaggiare l'autrice del romanzo protagonista, 𝑰 π’“π’‚π’Žπ’Š 𝒆 𝒍𝒆 π’‡π’π’ˆπ’π’Šπ’†, ossia π˜”π˜’π˜³π˜ͺ𝘒 𝘊𝘳π˜ͺ𝘴𝘡π˜ͺ𝘯𝘒 π˜‘π˜’π˜―π˜΄π˜΄π˜¦π˜―, ex psicologa ed ex giudice onorario del Tribunale dei minori di Firenze recentemente scomparsa. I legami familiari, di sangue ed elettivi, la fanno da padrone in questa narrazione sul bisogno di appartenere, la ricerca della propria identità, l'abbandono, e, soprattutto, il bisogno di affetti profondi perché, come scrive l'autrice, "𝑠𝑖 π‘π‘’π‘Ÿπ‘π‘Ž 𝑑𝑖 π‘‘π‘Žπ‘Ÿπ‘’ 𝑒 𝑑𝑖 π‘Ÿπ‘–π‘π‘’π‘£π‘’π‘Ÿπ‘’ π‘Žπ‘šπ‘œπ‘Ÿπ‘’. 𝐴 π‘£π‘œπ‘™π‘‘π‘’ 𝑐𝑖 𝑠𝑖 π‘Ÿπ‘–π‘’π‘ π‘π‘’, π‘›π‘œπ‘› π‘ π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’." Interventi a cura della π‘Ÿπ‘’π‘‘π‘’ π‘ π‘œπ‘™π‘–π‘‘π‘Žπ‘™π‘’ 𝑒 π‘Žπ‘›π‘‘π‘–π‘Ÿπ‘Žπ‘§π‘§π‘–π‘ π‘‘π‘Ž 𝑑𝑖 π‘ƒπ‘–π‘œπ‘šπ‘π‘–π‘›π‘œ. Letture a cura di πΏπ‘’π‘‘π‘–π‘§π‘–π‘Ž π‘ƒπ‘Žπ‘π‘–.

π’πšπ›πšπ­π¨ πŸπŸ– 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨, 𝐨𝐫𝐞 πŸπŸ•, secondo appuntamento della rassegna π‘†π‘œπ‘π‘–π‘’π‘‘π‘ŽΜ€ π‘π‘Žπ‘Ÿπ‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘’, un ciclo di presentazioni di libri a sfondo sociale.
 
Questo incontro si propone anche di omaggiare l'autrice del romanzo protagonista, 𝑰 π’“π’‚π’Žπ’Š 𝒆 𝒍𝒆 π’‡π’π’ˆπ’π’Šπ’†, ossia π˜”π˜’π˜³π˜ͺ𝘒 𝘊𝘳π˜ͺ𝘴𝘡π˜ͺ𝘯𝘒 π˜‘π˜’π˜―π˜΄π˜΄π˜¦π˜―, ex psicologa ed ex giudice onorario del Tribunale dei minori di Firenze recentemente scomparsa.
 
 I legami familiari, di sangue ed elettivi, la fanno da padrone in questa narrazione sul bisogno di appartenere, la ricerca della propria identitΓ , l'abbandono, e, soprattutto, il bisogno di affetti profondi perchΓ©, come scrive l'autrice, "𝑠𝑖 π‘π‘’π‘Ÿπ‘π‘Ž 𝑑𝑖 π‘‘π‘Žπ‘Ÿπ‘’ 𝑒 𝑑𝑖 π‘Ÿπ‘–π‘π‘’π‘£π‘’π‘Ÿπ‘’ π‘Žπ‘šπ‘œπ‘Ÿπ‘’. 𝐴 π‘£π‘œπ‘™π‘‘π‘’ 𝑐𝑖 𝑠𝑖 π‘Ÿπ‘–π‘’π‘ π‘π‘’, π‘›π‘œπ‘› π‘ π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’."
 
Interventi a cura della π‘Ÿπ‘’π‘‘π‘’ π‘ π‘œπ‘™π‘–π‘‘π‘Žπ‘™π‘’ 𝑒 π‘Žπ‘›π‘‘π‘–π‘Ÿπ‘Žπ‘§π‘§π‘–π‘ π‘‘π‘Ž 𝑑𝑖 π‘ƒπ‘–π‘œπ‘šπ‘π‘–π‘›π‘œ.
Letture a cura di πΏπ‘’π‘‘π‘–π‘§π‘–π‘Ž π‘ƒπ‘Žπ‘π‘–.